Discussion:
migliore configurazione raid
(too old to reply)
Fabrizio Mancini
2013-12-17 16:23:38 UTC
Permalink
Ciao a tutti
ho 5 dischi da 2 tb da poter mettere in raid. Secondo voi qual'è la miglior
configurazione da poter fare? la userei solo come storage per file
multimediali, quindi tutti file da qualche centinaio di gb in su.
solo poca roba di "piccola taglia"
Vado di raid 5? devo avere particolari accortezze? chunk size? o altro?
consigli?
grazie
fabrizio
Duffy DaC
2013-12-17 16:41:57 UTC
Permalink
Post by Fabrizio Mancini
Ciao a tutti
ho 5 dischi da 2 tb da poter mettere in raid. Secondo voi qual'è la miglior
configurazione da poter fare? la userei solo come storage per file
multimediali, quindi tutti file da qualche centinaio di gb in su.
Migliore per quale scopo?
Se l'obiettivo fosse lo spazio, potresti anche metterli in RAID 0...
Si tratta di capire se vuoi dare priorità alle prestazioni o alla tolleranza
ai guasti.

Il tipo di file che ci memorizzi penso che non sia importante per decidere il
livello di RAID, ma più per il tipo di filesystem.
--
DaC
dea
2013-12-17 19:10:13 UTC
Permalink
Il Tue, 17 Dec 2013 17:23:38 +0100, Fabrizio Mancini scrisse
Post by Fabrizio Mancini
Ciao a tutti
ho 5 dischi da 2 tb da poter mettere in raid. Secondo voi qual'è la miglior
configurazione da poter fare? la userei solo come storage per file
multimediali, quindi tutti file da qualche centinaio di gb in su.
solo poca roba di "piccola taglia"
Vado di raid 5? devo avere particolari accortezze? chunk size? o altro?
consigli?
grazie
fabrizio
CIAO !

La tua domanda non ha una risposta, perchè dipende da tante variabili.

- Usi un controller RAID hardware (immagino di no), ma se si, di che tipo ?
Che caratteristiche tecniche ha ?

- Quanto sei disposto a perdere in prestazioni con un sistema RAID in stato N-1 ?

- Segui la macchina o è abbandonata ? Nel senso... se un disco si rompre sei
rapido a sostituirlo oppure hai bisogno di una configurazione con un disco di
spare ? Oppure di un RAID 6....

- Reputo che la questione "pochi file di taglia piccola" influenzi più la
tipologia di file system piuttosto che il livello a blocchi sottostante.
Per esempio XFS ama i file grandi ed odia tanti file piccoli.. ogni FS ha
caratteristiche proprie (il mio è solo un esempio).

- Il RAID 5 (e soprattutto 6) in software (leggi MD) hanno dei cali
prestazionali in scrittura (perchè computazionalmente impegnativi), specie se
lavorano in stato degradato.
Per capirci, un RAID 6 in stato n-2 (ovvero con due dischi guasti) è lento (o
detto in altri termini, carica molto la CPU della macchina).
Per te è importante non avere cali prestazionali in stato degradato o non ti
interessa ?

- Hai esigenze prestazionali massime ? Se si vai di RAID 10 (ma dovresti avere
un numero di dischi pari), se no una soluzione bilanciata è sicuramente il RAID 5.

CIAO

Luca
Fabrizio Mancini
2013-12-18 07:42:55 UTC
Permalink
Ciao a tutti e grazie delle molteplici risposte.
Allora cerco di riassumere qui le risposte a tutte le domande.
Scopo: piccolo serverino NAS casalingo. Vorrei metterci i video che ho
fatto e i films in formato digitale.
Tolleranza ai guasti: per come detto sopra vorrei che fosse tollerante ai
guasti. Almeno al guasto di un disco, per questo avevo detto raid 5
inizialmente.
HW: non uso controller hw, uso una vecchia mobo con un celeron a bordo,
debian e mdadm
Prestazioni: non mi interessa il calo di prestazioni in scrittura quando è
degradato. Sono l'unico a scriverci.
Filesystem: si l'espressione pochi file di taglia piccola era rivolta al FS
da metterci sopra.
La macchina la seguo io, non ho l'esigenza di sostituire il disco in tempi
rapidissimi, essendo appunto un serverino casalingo.

A questo punto mi pare di capire che la configurazione migliore sia il
RAID5, che cosa posso metterci per controllare che i dischi siano sempre in
buono stato?
Eventualmente mi sapreste consigliare un controller raid hw (SATA 2) che
non superi i 100 euro di spesa? ma non penso che ci siano da quello che ho
già visto in giro.
Ciao e grazie
fabrizio
Piviul
2013-12-18 07:49:15 UTC
Permalink
Post by Fabrizio Mancini
[...]
A questo punto mi pare di capire che la configurazione migliore sia il
RAID5, che cosa posso metterci per controllare che i dischi siano
sempre in buono stato?
mdadm già ti informa sullo stato del raid. Per quanto riguarda lo stato
dei dischi direi che non hai altro che smartctl

Ciao

Piviul
--
Per REVOCARE l'iscrizione alla lista, inviare un email a
debian-italian-***@lists.debian.org con oggetto "unsubscribe". Per
problemi inviare un email in INGLESE a ***@lists.debian.org

To UNSUBSCRIBE, email to debian-italian-***@lists.debian.org
with a subject of "unsubscribe". Trouble? Contact ***@lists.debian.org
Archive: http://lists.debian.org/***@riminilug.it
Davide G.
2013-12-18 09:08:25 UTC
Permalink
Ciao Fabrizio, è peccato che la CPU sia un vecchio celeron perché qualcosa con
una cache molto generosa avrebbe aiutato in raid5 con un chunk-size bello
grosso (512k o più).

Comunque data la lunghezza dei vari check e soprattutto del rebuild in caso di
problemi con dischi grossi e poca potenza di calcolo io suggerisco un raid 10 +
1 disco spare o un raid6 (3 dati + 2 parità).

Se poi i dischi son uguali e magari fabbricati nello stesso periodo non è
improbabile che creino problemi a poca distanza uno dall'altro.


Per esperienza: RAID5 su 4 dischi di cui 3 uguali, mesi di produzione vicini ma
lotti diversi.
Qualche settore guasto[1] qua e la su 2 dischi insieme, il raid funziona senza
problemi ma non posso rimuovere nessuno dei 2 dischi per sostituirlo perché i
"buchi" non sarebbero colmati.
Risultato tanta pazienza a rifare il raid con i dischi nuovi e recupero senza
danni dal backup... tempo di downtime + scocciatura = raid non è servito a niente.


Ciaoo

[1]non li riallocava automaticamente facendo il check, se ci scrivevo a mano
qualcosa per riallocarli rischiavo che al check successivo trovava
l'incongruenza e la "correggesse" usando i dischi sbagliati dato che md NON usa
checksum per verificare l'integrità dei dati sul disco.
--
Davide
--
Per REVOCARE l'iscrizione alla lista, inviare un email a
debian-italian-***@lists.debian.org con oggetto "unsubscribe". Per
problemi inviare un email in INGLESE a ***@lists.debian.org

To UNSUBSCRIBE, email to debian-italian-***@lists.debian.org
with a subject of "unsubscribe". Trouble? Contact ***@lists.debian.org
Archive: http://lists.debian.org/***@gmail.com
dea
2013-12-18 09:36:53 UTC
Permalink
Il RAID 6 è indubbiamente la soluzione più robusta e ti fa perdere meno spazio
di un RAID 10.
Tuttavia è più lento (ma probabilmente a te non interessa) ed in caso di
funzionamento degradato, il povero Celeron è in ginocchio.
Per capirci, un processore RISC ad 800 MHz montato su un controller RAID6,
riesce a malapena a tenere il passo di un sistema degradato n-2 (manifestando
un leggero calo prestazionale).

Ma, se le prestazioni non sono il tuo interesse, i tempi di recovery (giorni)
idem, la soluzione RAID6 è indubbiamente la più robusta (e sprechi meno spazio
di un RAID10).

CIAO

Luca
Fabrizio Mancini
2014-01-02 22:28:33 UTC
Permalink
Innanzitutto grazie a tutti per i consigli. Mi sono studiato tutte le
possibilità che mi avete proposto.
Alla fine ho optato per un raid-5 con 5 dischi, 4 funzionanti e uno spare.
A parte una coppia di dischi, tutti gli altri dischi sono stati comprati
tutti in momenti diversi, quindi i problemi da voi segnalati sui possibili
malfunzionamenti contemporanei dei dischi sono minimizzati.
Ribadisco, il server è per uso casalingo e per vedere i films in streaming.
Lo uso come backup per i files del mio pc desktop. Spero di non incappare
nella doppia sfiga della rottura del desktop e del serverino.
Ho scelto il raid-5 perché è quello che mi permette di massimizzare lo
spazio utile rispetto alle altre soluzioni.
I tempi di rebuild in questo caso non mi preoccupano molto.
Ho provato a usare il server per la lettura di 3 video diversi in
contemporanea e devo dire che ha reagito egregiamente
Ciao e grazie a tutti per i consigli
dea
2014-01-03 08:39:29 UTC
Permalink
Il Thu, 2 Jan 2014 23:28:33 +0100, Fabrizio Mancini scrisse
Post by Fabrizio Mancini
Innanzitutto grazie a tutti per i consigli. Mi sono studiato tutte le
possibilità che mi avete proposto.
Alla fine ho optato per un raid-5 con 5 dischi, 4 funzionanti e uno spare.
A parte una coppia di dischi, tutti gli altri dischi sono stati comprati
tutti in momenti diversi, quindi i problemi da voi segnalati sui possibili
malfunzionamenti contemporanei dei dischi sono minimizzati.
Ribadisco, il server è per uso casalingo e per vedere i films in streaming.
Lo uso come backup per i files del mio pc desktop. Spero di non incappare
nella doppia sfiga della rottura del desktop e del serverino.
Ho scelto il raid-5 perché è quello che mi permette di massimizzare
lo spazio utile rispetto alle altre soluzioni. I tempi di rebuild in
questo caso non mi preoccupano molto. Ho provato a usare il server
per la lettura di 3 video diversi in contemporanea e devo dire che
ha reagito egregiamente Ciao e grazie a tutti per i consigli
Figurati

Personalmente reputo l'utilizzo di un disco di spare già pronto per la
sostituzione di un disco che venga sbattuto fuori dal raid perchè considerato
guasto anche eccessiva, in campo domestico.

Probabilmente avrei configurato il raid 5 su tutti i dischi, senza spare, così
da beneficiare di più spazio utile (sai, il desiderio di spazio extra è sempre
molto forte).

Il giorno che un disco si rompe, spengo il mio serverino e vado a comprarmi un
disco nuovo, senza farlo lavorare in stato degradato.. così da minimizzare i
problemi.

Siamo in campo domestico... ma la tua soluzione va benissimo, anzi meglio

Buona anno

Luca
Gollum1
2014-01-03 09:28:48 UTC
Permalink
Post by dea
Siamo in campo domestico... ma la tua soluzione va benissimo, anzi meglio
Appunto perché siamo in campo domestico pure io ho scelto la stessa
soluzione. Il mio Severino me lo sono installato due anni fa (ne sai
qualcosa pure tu) e poi me lo sono dimenticato...

byez
--
Gollum1
tesssoro
 dov'Ú il mio tesssoro?
Continue reading on narkive:
Loading...